Ecco dicembre (sulla fine del mondo)



Con l'inizio del mese si mette in moto il chiacchierio sulla tanto temuta fine del mondo ipotizzata dal Calendario Maya. Quanto segue è una poesia del sottoscritto dedicata a questo assurda profezia.









Ecco dicembre. Scopriam dunque le carte.

Restiamo in attesa del beffardo evento

che l'informazione ha confezionato ad arte

portando angoscia e paura a iosa

creando un clima di totale frastornamento.


Ma ora ci siamo: è giunto il momento.

Vediamo se la profezia Maya si avvera,

se la paventata fine del mondo

surclassa la nostra umile preghiera.

Si avverte nell'aria un clima di misticismo


e c'è chi resta preda di facile isterismo.

La gente si aggira con l'aria stanca,

qualcuno si munisce del kit di sopravvivenza

con l'intento di poterla far franca.

Per fortuna si respira lo spirito del Natale,


sperando che il suo avvento rifugga il male.

Sarà una festività un poco in sordina

poiché la crisi economica morde spietata

trascinando tante famiglie in rovina.

Si attende con fiducia l'intervento divino


Affidiamoci dunque a Gesù bambino.


by  Elvux


Sullo stesso argomento v'invito a leggere:
Il dito di Dio: un'altra grande bugia?

Immagine: animatedgif.net