Pegasos sorvola la pianura padana

In questo preciso momento il cielo di Ozzano in Emilia, è sorvolato da un dirigibile, 75 metri galleggianti nell'aria. Erano 80 anni che questo tipo di bolide non tornava in Italia. 


Prototipo moderno in versione del dirigibile tedesco Zeppelin, il dirigibile sorvola la Pianura Padana, per realizzare delle ricostruzioni tridimensionali dell'atmosfera e studiare la relazione tra inquinamento atmosferico e cambiamenti climatici, permettendo di studiare gli inquinanti atmosferici e tutte quelle sostanze che influenzano il riscaldamento globale.                                      

E' questo lo scopo del progetto coordinato dall'Istituto di Scienze dell'atmosfera e del clima (Isac) del Cnr, e facente parte di un più ampio progetto di ricerca europeo chiamato Pegasos.

Salendo a bordo, ci si rende conto che solo la strumentazione, che servirà a monitorare l'aria a diverse altezze dell'atmosfera, pesa una tonnellata. 

Sopra le zone boschive e vicino alle aree urbane, il dirigibile raccoglie campioni grazie alle strumentazioni montate all'esterno del velivolo. Materiale che servirà per studiare le reazioni chimiche che producono inquinanti, in particolare i processi di formazione e trasformazione del particolato fine e il ciclo di vita dell'ozono.  


Il dirigibile è un mezzo che permette di scendere dalle quote più alte fino al livello del mare e consente misurazioni sia in verticale, partendo da pochi metri dal suolo, che in orizzontale, in modo da avere una mappatura precisa in 3d. 


A questo progetto lavora un team di 50 scienziati tra europei e americani, coordinato dal CNR di Bologna. 

Tre settimane di monitoraggio sui cieli padani, poi lo Zeppelin si sposterà. 

A breve si avranno i primi risultati.

Per individuare in tempo reale il percorso del dirigibile http://zeppelin.icg.fz-juelich.de/zeppelinlocation/



Immagine by www.ravenna24ore.it/