Anche Gesù è stato molto popolare...


Nella sala Clementina l'affresco della parete alle sue spalle non poteva essere più allegorico: la barca di Pietro sul lago di Tiberiade squassata dalla tempesta prima dell’intervento di Gesù che, destatosi dal sonno, fa cessare il vento.

Pura immagine per evocare i guai che 2000 anni dopo stanno provocando i cambiamenti climatici.

Venerdì all'udienza di papa Francesco c'erano scienziati, manager, politici presenti al Meeting internazionale "Giustizia ambientale e cambiamenti climatici" promosso dalla fondazione per lo Sviluppo Sostenibile.

Al Papa è stata donata una bici elettrica dall'amministratore delegato di Poste italiane Francesco Caio.

Bisognerà pigiare molto sui pedali del dialogo e della diplomazia in vista della Conferenza delle Nazioni Unite sul clima che si terrà a Parigi a dicembre.

"Mi sento di proporre un'autentica alleanza per arrivare ad accordi ambientali" ha detto papa Francesco.

L'enciclica "Laudato si" ha scosso i vertici mondiali, segno della leadership morale da tutti riconosciuta a Francesco. Lui però non s'illude. Anche Gesù, in un certo momento è stato molto popolare ed è finito come è finito, ha detto intervistato dalla vaticanista portoghese Aura Miguel di Radio Renascenca.