Quello che non sappiamo di Cleopatra


Cleopatra è una delle donne più famose della storia, famosa per la sua presunta bellezza e intelligenza e per le sue relazioni amorose con Giulio Cesare e Marco Antonio. Divenne regina d'Egitto dopo la morte del padre, Tolomeo XII, nel 51 aC, e spesso, grazie alla cinematografia di Hollywood la s'immagina come una femme fatale. Ma per Mary Hamer, scrittrice, ricercatrice e insegnante a Cambridge per vent'anni, la maggior parte di ciò che pensiamo di sapere di Cleopatra è semplicemente l'eco della propaganda romana.

Qui, scrivendo per History Extra , Hamer rivela sei fatti meno noti riguardo al sovrano egiziano...

Come donna, governante di un paese molto ricco, l'indipendenza di Cleopatra era un anatema per Roma. Inoltre, aveva "sedotto" due dei loro principali generali: Cesare e Marco Antonio; unendosi in seguito con Antonio in una guerra contro Roma.

Al di fuori dell'Europa, in Africa e nella tradizione islamica, è stata ricordata in modo molto diverso. Gli scrittori arabi si riferiscono a lei come una studiosa e 400 anni dopo la sua morte a Philae, un centro religioso che attirava anche i pellegrini da sud, fuori dall'Egitto fu eretta  una statua di culto a Cleopatra e fu onorata.

1 - Cleopatra divenne alleata di Giulio Cesare, che contribuì a stabilirla sul trono. Poi lo invitò a unirsi a lei in un viaggio lungo il Nilo, e quando in seguito diede alla luce un figlio, chiamò il piccolo Cesarione: "piccolo Cesare".

A Roma questo ha causato uno scandalo. In primo luogo perché Cesare non aveva altri figli - sebbene fosse sposato con Calpurnia, e avesse avuto due mogli prima di lei - ed era appena diventato l'uomo più potente di Roma. L'elite romana era destinata a condividere il potere, ma Cesare sembrava voler essere supremo, come un monarca. Era una prospettiva doppiamente insopportabile: Cesarione, un egiziano, poteva crescere solo per rivendicare il dominio su Roma come erede di Cesare.

2 - Sulla bellezza di Cleopatra Plutarco, il biografo greco di Marco Antonio, sosteneva che non era tanto il suo aspetto a essere così avvincente, quanto la sua conversazione e la sua intelligenza. Al cinema forse l'avrebbe interpretata bene Anna Magnani !

Cleopatra prese il controllo del modo in cui apparve, trovandosi in modo diverso secondo la necessità politica. Per esempio agli eventi cerimoniali lei appariva vestita come la dea Iside: era comune per i governanti egiziani identificarsi con una divinità consolidata. Sulle sue monete coniate in Egitto, nel frattempo, scelse di essere mostrata con la mascella forte di suo padre, per sottolineare il suo diritto ereditato a governare.

Le sculture non ci danno nemmeno un indizio del suo aspetto: ci sono due o tre teste nello stile classico, ma anche un certo numero di statue a figura intera in stile egiziano, e il suo aspetto in queste è molto diverso.

3 - Cleopatra viveva a Roma come amante di Giulio Cesare quando fu assassinato.
L'assassinio di Cesare nel 44 aC significava che Cleopatra stessa era in pericolo, così se ne andò subito. Con il suo figlioletto, Cesarione, aveva vissuto in un palazzo tutto suo dall'altra parte del fiume Tevere, non lontana dalla casa di Cesare (anche se è probabile che lei non abbia preso la residenza permanente,  ma tornò a fare regolarmente visite dall'Egitto).

Non sorprende che Cleopatra fosse molto antipatica in una città che si era sbarazzata dei suoi re, poiché ci teneva tanto ad essere chiamata "regina". Non ha contribuito neanche che per onorarla, Cesare aveva posto una statua di Cleopatra rivestita in oro nel tempio di Venus Genetrix : la dea che genera la vita, tenuta in grande considerazione dalla sua famiglia.

4 - Cleopatra era una madre e anche il governatore dell'Egitto. Ha fatto sposare Cesarione, il figlio maggiore, rappresentato sul muro del tempio a Dendera (immagine sotto), accanto a lei. Dopo la sua morte, l'imperatore romano Augusto attirò Cesarione con promesse di potere, solo per farlo uccidere. Aveva 16 o 17 anni, anche se alcune fonti dicono che aveva appena 14 anni.

Marco Antonio era il padre degli altri figli di Cleopatra, Tolomeo Filadelfo e le gemelle, Cleopatra Selene e Alexander Helios. I gemelli avevano 10 anni e Tolomeo sei quando la loro madre morì. Sono stati portati a Roma e trattati bene nella casa della vedova di Marco Antonio, Octavia, dove sono stati educati.

L'adulta Cleopatra Selene era sposata con Juba, un re minore, e mandato a governare con lui sulla Mauritania. Diede alla luce (un altro!) Tolomeo, l'unico nipote conosciuto di Cleopatra. Morì in età adulta per ordine di suo cugino, Caligola, quindi nessuno dei discendenti di Cleopatra visse tanto da ereditare l'Egitto.

Una colossale testa di Cesarione (a lato), il figlio di Cleopatra e Giulio Cesare, dal 1 ° secolo aC.  La testa è andata in scena a Los Angeles nel 2012. (Foto di World History Archive / Alamy)

5 - Quando ci riferiamo all'ottavo mese come "agosto", celebriamo la sconfitta e la morte di Cleopatra. Augusto ha fondato il suo regno sulla sconfitta di Cleopatra. Quando ebbe la possibilità di avere un mese chiamato in suo onore, invece di scegliere settembre - il mese della sua nascita - scelse l'ottavo mese, in cui Cleopatra morì, per creare un promemoria annuale della sua sconfitta.

Augusto avrebbe voluto condurre Cleopatra da prigioniera attraverso le strade di Roma, come fecero altri generali con i loro prigionieri, nei trionfi formali che celebravano le loro vittorie. Ma lei si è uccisa per impedirlo.

Cleopatra non è morta per amore. Come Marco Antonio, che si è suicidato perché non c'era più un posto d'onore per lui nel mondo, Cleopatra ha scelto di morire piuttosto che subire la violenza di essere mostrata in una sfilata per le strade di Roma, svergognata e indifesa. Augusto dovette accontentarsi di una immagine di lei che veniva portata per le strade.

6 - Il nome di Cleopatra era greco, ma non significava che lo fosse. La sua famiglia discendeva dal generale macedone Tolomeo, che aveva preso l'Egitto nella ripartizione dopo la morte di Alessandro. Ma 250 anni passarono prima che nascesse Cleopatra - 12 generazioni, con tutti i loro amori e incarichi segreti.

Oggi sappiamo che almeno un bambino su 10 non è attribuito al loro corretto padre biologico. La popolazione egiziana comprendeva persone di molte etnie diverse, e naturalmente questo includeva gli africani, poiché l'Egitto era parte dell'Africa. Quindi non è affatto improbabile che molto prima della nascita di Cleopatra, la sua eredità greca si fosse mescolata con altri ceppi. E poiché l'identità di sua nonna è sconosciuta, è insensato pensare  che siamo certi della sua identità razziale.

Mary Hamer è l'autrice di Signs of Cleopatra: Reading an Icon Historically (Liverpool University Press, 2008).  

Questo articolo è stato pubblicato su  History Extra nell'aprile del 2015



Immagini:  nikos13galanisgmail.blogspot.com  (Theda Bara in the film Cleopatra 1917)