Perù: il più grande sacrificio di massa di bambini nella storia del mondo


Le prove di quello che potrebbe essere il più grande sacrificio di massa dei bambini nelle Americhe - e probabilmente nella storia del mondo - sono state scoperte vicino la città moderna di Trujillo, sulla costa settentrionale del Perù, su una scogliera spazzata dal vento che domina l'Oceano Pacifico, all'ombra di quella che allora era la tentacolare capitale dell'Impero Chimú Chimú Empire),   uno dei più grandi stati pre-ispanici del Nuovo Mondo.

Più di 140 bambini di età compresa tra i 5 e i 14 anni, provenienti da diversi gruppi etnici, furono portati sulla scogliera da luoghi lontani del vasto impero per essere  sacrificati in un rito durante una cerimonia avvenuta circa 550 anni, hanno detto gli esperti che hanno condotto lo scavo. Il sito del sacrificio, formalmente conosciuto come Huanchaquito-Las Llamas, contiene anche i resti di 200 giovani lama che sembra siano stati sacrificati lo stesso giorno.


Molti dei bambini avevano le facce ricoperte da pigmento rosso, con tagli esterni e costole slogate, e sembra che da essi abbiano estratto il cuore. Sono state trovate  tracce di bambini scalzi e adulti con i sandali e oltre i lama anche cani morti. Tutto fa supporre si sia trattato di rituali sacrificali.

Tutti gli elementi di prova in questo sito sacrificale sono stati trovati immersi in uno strato di fango secco che copriva il sito. Si pensa che i bambini siano stati sacrificati a causa delle pesanti inondazioni nella regione, attribuite a El Nino che ha devastato la costa peruviana.


Immagini:   allthatsinteresting.comnews.nationalgeographic.com