Cina: scoperti i resti di un'antica città risalente a più di 1.000 anni fa


Gli archeologi cinesi hanno scoperto i resti di un'antica città risalente a più di 1.000 anni fa nella regione sud-occidentale del paese.

Sono stati rinvenuti i resti di parecchie pareti nella contea di Yunnan's Midu County, che si ritiene essere parte di Baiya City, risalente ai primi anni della dinastia Tang (618-907). Cenni sul centro storico di Baiya City  appaiono per la prima volta in un libro di storia scritto da Fan Chuo, ufficiale militare durante la dinastia Tang.

Fan ha detto che Baiya City aveva un centro storico e una nuova città, che erano strettamente connesse. Un "centro storico" precedentemente scoperto si trovava a circa due chilometri dalla nuova città, in contraddizione con il libro, ha detto lo storico e archeologo He Jinlong.  "Dalla posizione di queste rovine appena scoperte, molto più vicine alla nuova città, siamo abbastanza fiduciosi che è l'autentico centro storico", ha precisato Jinlong.

"Man mano che lo scavo continua, se ne saprà di più sui dettagli", ha detto l'archeologo all'agenzia statale Xinhua News Agency. "I registri nazionali e stranieri della città di Baiya sono abbastanza limitati e la nuova scoperta fornire preziosi elementi di prova per la ricerca dell'antica civiltà dello Yunnan occidentalie " ha aggiunto.

Immagine: www.asianage.com - en.wikipedia.org