Treno nazista: a che punto siamo?


Il mistero del treno nazista continua. Gruppi di cercatori del treno d'oro iniziano a scavare il terrapieno della ferrovia, alla ricerca dell'inestimabile tesoro.

L'esistenza di un treno d'oro nazista, la sua ubicazione e il suo carico, che si ritiene contenga oggetti di valore e opere d'arte rubate, rimane uno dei grandi misteri irrisolti della seconda guerra mondiale

Tecnici specializzati stanno per valutare il rilevamento di un terrapieno ferroviario in Polonia, per decidere come estrarre il "treno d'oro" nazista, che si pensa sia stato sepolto lì, negli ultimi giorni del Terzo Reich. 

Gli storici ritengono che fino a tre treni sono stati volutamente nascosti dai tedeschi in una zona di 18 miglia quadrate vicino all'attuale confine ceco per evitare la cattura da parte dell'Armata Rossa che stava avanzando.

Alcuni dicono che potrebbe anche contenere uno dei più grandi pezzi perduti d'arte: l'inestimabile Amber Room, data allo zar Pietro il Grande (nell'immagine a lato) da Federico Guglielmo I di Prussia nel 1716. 

L'Amber Room (immagine sopra) è una stanza di fama mondiale di circa 55 metri quadrati le cui pareti sono completamente rivestite da ben sei tonnellate d'ambra oltre a foglie d'oro e specchi. Era considerata "l'ottava meraviglia del mondo" prima che sparisse durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il terrapieno sarà esaminato questa settimana da squadre tra cui una dell'accademia mineraria accademia di Cracovia, che sorge lungo la linea ferroviaria esistente di Wroclaw-Walbrzych, a soli 20 miglia dal confine ceco.

L'area è completamente sorvegliata dopo che  Piotr Koper, un costruttore di 44 anni, ha sostenuto di aver trovato il treno sospetto con il suo amico, di origine tedesca Andreas Richter, utilizzando un GPR/georadar.