Bulgaria: trovata la tomba di un vampiro

Un archeologo in Bulgaria, paragonato a Indiana Jones, ha portato alla luce quello che sembra la tomba di un vampiro.  

La scoperta è stata fatta accidentalmente durante gli scavi dei resti della città Tracia di Perperikon, non lontano dal confine della Bulgaria con la Grecia.

L'antica città risale al 5000 aC, ed è stata riscoperta solo 20 anni fa. Si pensa fosse il sito di un tempio di un antico Dio greco. Ed ora è il sito di tombe di vampiri. La zona è famosa per i primi rapporti sui vampiri risalenti a quasi un millennio fa.

Lo scheletro, risalente al 13° secolo, è di sesso maschile. Si presume sia appartenuto ad un uomo di circa 40, 50 anni, ed ha una verga di ferro di circa un chilo martellata sul petto. (Nell'immagine a SX si vede
John Van Eyssen, nel film Horror of Dracula)


Si presume che al momento della morte l'uomo abbia tentato la fuga e perciò gli è stata amputata la gamba, che è stata poi posta separata sotto il ginocchio. 

"Non abbiamo dubbi che ancora una volta stiamo vedendo un rituale anti-vampiro in corso," ha detto Nikolay Ovcharov al Daily Telegraph. L'archeologo ha spiegato che il metallo che si trova negli scheletri servisse a fermare i cadaveri dalla risorgenza dei morti per evitare che diventassero vampiri e terrorizzassero i vivi. "Spesso sono stati applicati a persone che erano morte in circostanze insolite -. Come il suicidio"

Un'altra tomba è stato trovata vicino a quella dell'uomo. In essa sono stati sepolti una giovane donna e un bambino, posizionati alla maniera della Madonna col suo piccolo Gesù. Secondo Ovcharov, questo tipo di sepoltura era una preghiera per la protezione contro la peste.

Questa è la terza scoperta di vampiri in Bulgaria. Le due tombe precedenti sono state rinvenute nel 2012 e nel 2013, a circa 320 chilometri ad est di questo sito.

Mentre il ritrovamento appare insolito, Bozhidar Dimitrov, direttore del Museo di Storia Nazionale nella capitale bulgara, Sofia, ha detto che almeno 100 di tali cadaveri sono stati scoperti dagli archeologi all'interno dei confini del paese.

QUI potete vedere il video.

Immagine: /rt.com/news/