Indonesia: l'orango con dipendenza da fumo



Un orango che è diventato l'attrazione principale di uno zoo indonesiano per la sua predilezione di soffiare sulle sigarette sarà costretto a smettere bruscamente la sua abitudine ricorrendo ad  un terapeuta. 


I visitatori hanno iniziato a lanciare sigarette accese nella gabbia 15 anni fa, quando Tori, questo è il suo nome, aveva appena cinque anni, e l'orango femmina aveva sviluppato una dipendenza nel corso degli anni.


Sembra che quando l'orango aveva il forte desiderio di avere una sigaretta, portava due dita alla bocca per chiedere ai visitatori le sigarette. Se essi si rifiutavano, Tori andava in escandescenza e gettava ogni cosa che gli capitava nella loro direzione. 


Il coordinatore del Center for Orangutan Protection Daniek Hendarto ha detto che i genitori di Tori erano stati fumatori, aggiungendo che gli oranghi imitano facilmente il comportamento umano, compreso il fumo. 



La notizia dell'orango fumatore si diffuse rapidamente 10 anni fa, attirando più visitatori al Taru Jurug Zoo nel centro della città javanese Solo (spesso chiamato Surakarta).

A seguito di ciò, il Centro ha deciso di spostare Tori e altri tre oranghi nel giardino zoologico di una piccola e remota isola dell'arcipelago indonesiano, dove non ci sarà l'accesso alle sigarette.

Si spera che le caratteristiche della nuova casa spaziosa aiuterà a distrarre Tori da eventuali sintomi di astinenza da nicotina che potrà avere

Gli zoo indonesiani hanno attirato le critiche internazionali in questi ultimi anni per il loro trattamento inadeguato degli animali. Nel mese di marzo, una giraffa in uno zoo dello Java orientale è stata trovata morta con un pezzo di pallone da spiaggia di grosse dimensioni (20 kg) nel suo stomaco.

L'Indonesia è anche uno degli ultimi bastioni del mondo di Big Tobacco, dove si trovano poche restrizioni sul marketing e la percentuale dei fumatori è aumentato di sei volte negli ultimi 40 anni, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Diversi casi di bambini anche di pochissimi anni sono stati segnalati con dipendenze da fumo.



Immagine: metro.co.uk/w