I conigli che si sono mangiati l'isola


Le Macquarie Island  sono una macchia verde spazzata dal vento nel bel mezzo dell'Oceano del Sud, a metà strada tra la Tasmania e l'Antartide.

Il suo isolamento e la bellezza selvaggia meravigliano ancora coloro che vi giungono.
 

Purtroppo questa isola incontaminata, che è un rifugio per milioni di uccelli e di animali marini, oggi è devastata da conigli e roditori portati sull'isola nel 1878 da cacciatori di foche, per fornirsi di carni fresche da mangiare.

I cacciatori di foche alla fine hanno lasciato i conigli sull'isola che però hanno preso in seguito il sopravvento. 

Così si è cercato di uccidere i conigli e i gatti che hanno mangiato anche gli uccelli marini. Ma dopo che i gatti sono stati rimossi il numero di conigli (taluni di grandezza inaudita) ha registrato un'impennata, finchè hanno ripreso il sopravvento e si sono mangiati anche l'ultimo lembo di verde sull'isola.

Le Macquarie Island sono il regno dei pinguini Re, che si sono sempre limitati a vagare liberamente avvicinandosi all'uomo senza mai creare problemi. Poi vi sono gli elefanti marini che si muovono in modo sgraziato sulla spiaggia, anch'essi innocui per l'uomo. Oggi però, questo ambiente è in pericolo. Il danno che i roditori hanno fatto all'ambiente naturale è impressionante, e fa letteralmente venire le lacrime agli occhi a coloro che hanno avuto modo di conoscere e apprezzare questo paradiso sulla Terra.


Immagine: able2know.org